L’emergenza sanitaria ci ha dato l’opportunità di testare questo innovativo (per noi) modo di lavorare. 
Quando parliamo di SMART WORKING bisogna distinguerla dal semplice invito ai dipendenti a lavorare da casa, in questo periodo c’è stato un grande abuso del termine #smartworking 

Lo Smart Working non esiste se non esistono persone a svolgerlo con una mentalità tale da renderlo veramente Smart! 

COSA NON È LO SMART WORKING

Spesso il termine Smart Working viene confuso con Remote Working, Home Working o Telelavoro, ma questi termini si riferiscono solamente agli aspetti più pratici di una “disciplina” molto più ampia che deve nascere con l’intento di migliorare la produttività aziendale, la vita di dipendenti e collaboratori applicando metodi e processi agili. 

COS'È LO SMART WORKING

Lo Smart Working è un nuovo modo di lavorare che fonda le sue basi su tre pilastri: tecnologia, spazi e organizzazione aziendale.  

E un cambiamento che investe tutta l’organizzazione ed è a affrontare con la giusta consapevolezza.

Se un lavoratore è già capace di organizzare le attività di progetto a lui assegnate, rispettando gli obiettivi stabiliti può trarre vantaggio e lavorare in modo intelligente mentre chi non è in grado otterrà un effetto contrario.

DIFFERENZE TRA REMOTE WORKING, HOME WORKING e TELELAVORO

Remote Working o “Lavoro da remoto”può essere svolto da casa, in un co-working, in un bar… Lavorare da remoto è possibile e produttivo se l’azienda della quale si è dipendenti o con la quale si collabora ha già implementato un’efficace strategia di Smart Working. 

L’Home Working è il lavoro da casa. La casa, non essendo uno spazio naturalmente vocato al lavoro d’ufficio, ha bisogno di essere riorganizzata, almeno in parte: l’idea di lavorare dal divano è molto allettante… passarci veramente delle ore, con il laptop sulle ginocchia è decisamente sconsigliabile! 

Il Telelavoro prevede lo svolgimento della prestazione lavorativa a distanza rispetto alla sede centrale. Il datore di lavoro ha l’obbligo di fornire tutte le dotazioni necessarie (postazione di lavoro e tecnologia). 

Insomma, questa epidemia sta testando le capacità di ricorrere allo smart working delle nostre più importanti realtà. 

Lo smart working non è solo comunicazione.  

Di seguito alcuni strumenti per gestire al meglio questa nuova opportunità di vita:

Sei interessato? Chiedi informazioni

Preventivo